Voi siete qui: Home > frutta > coltivare susino



La frutta dalla A alla Z:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Susino


Susino -Denominazione comune di alcuni alberi da frutto appartenenti alla famiglia delle Rosacee, nella quale sono inclusi anche peschi, ciliegi, mandorli e albicocchi. Nelle regioni temperate sono coltivate circa 12 specie di susino per i frutti e i fiori ornamentali. Le specie arboree raramente superano i 10 metri di altezza. Le varietà di susino adatte a climi caldi e freschi sono più numerose di quelle di altre specie.

Scelta delle migliori varietà di susini per il tuo clima
In Italia il susino è coltivato in numerose varietà, quasi tutte derivate da due specie selvatiche: susino europeo (Prunus domestica) e susino giapponese (Prunus salicina). Il primo, coltivato sin dai tempi antichi, è probabilmente originario delle zone intorno al mar Caspio e i frutti delle varietà di questa specie hanno diversi colori, dal giallo al rosso al verde, anche se il colore più comune è viola scuro.

Fra le varietà più diffuse di susino europeo si ricordano l'"Agostana di Cesena"e la "Regina Vittoria". Il susino giapponese, probabilmente originario della Cina, è caratterizzato da frutti più appuntiti, di colore giallo o rosso chiaro. I frutti di tutte le varietà, detti susine o prugne, vengono consumati freschi oppure fatti essiccare.



Susino coltivazione



Guida pratica alla coltivazione del susino: passi fondamentali
Per una crescita ottimale del susino nel tuo giardino, è importante considerare le seguenti condizioni:

Il susino preferisce terreni ben drenati e ricchi di sostanza organica. Assicurati che il terreno abbia un pH compreso tra 6,0 e 6,5.

Esistono numerose varietà di susini, ognuna con caratteristiche differenti. Scegli la varietà più adatta alle tue esigenze e al clima della tua zona.

Pianta i susini in autunno o in primavera, evitando i periodi troppo freddi o troppo caldi. Assicurati di lasciare uno spazio sufficiente tra le piante per consentire una corretta crescita.

I susini hanno bisogno di irrigazione regolare, soprattutto durante i periodi di siccità. Assicurati che il terreno rimanga sempre umido, ma non allagato.

Concima il terreno con fertilizzante organico o chimico, seguendo le indicazioni specifiche per la varietà di susino che stai coltivando.

Potare i susini per favorire una corretta crescita e una maggiore produzione di frutti. Rimuovi i rami morti o danneggiati e assicurati di mantenere una forma compatta e aerata della pianta.

Monitora costantemente le piante per individuare eventuali segni di malattie o attacchi di parassiti. Applica i trattamenti necessari per proteggere le piante e garantire una buona produzione di frutti.

I susini sono pronti per essere raccolti quando la loro buccia assume un colore uniforme e la polpa è morbida al tatto. Raccogli i frutti con cura per evitare danni alla pianta.

Potatura del susino: istruzioni per una forma e una produttività ottimali
La potatura del susino è un passo importante per garantire una forma e una produttività ottimali. Ecco alcune istruzioni generali per la potatura del susino:

- Potatura invernale: La potatura invernale è importante per rimuovere i rami danneggiati, malati o morti. Taglia anche i rami che si incrociano o che crescono verso l'interno della pianta. Questo aiuterà a mantenere una forma aperta e aerata, consentendo alla luce e all'aria di penetrare nella pianta.

- Potatura estiva: Durante l'estate, pota i rami laterali per incoraggiare la crescita dei nuovi germogli e dei frutti. Taglia i rami laterali a circa 15-20 cm dalla base, in modo che la pianta concentri la sua energia sui frutti e sulla crescita dei nuovi germogli.

- Potatura di formazione: Nei primi anni di crescita, è importante eseguire una potatura di formazione per dare alla pianta la forma desiderata. Taglia i rami laterali per incoraggiare la crescita verso l'alto e rimuovi i rami deboli o eccessivamente folti per favorire una crescita uniforme.

- Rimozione dei succhioni: I succhioni sono germogli verticali che crescono dalla base della pianta. Rimuovili regolarmente per evitare che assorbano energia dalla pianta principale e riducano la produzione di frutti.

- Pulizia della pianta: Rimuovi regolarmente foglie e rami secchi o malati per mantenere la pianta sana e prevenire malattie e parassiti.

Assicurati di utilizzare attrezzi da potatura affilati e puliti per evitare danni alla pianta. Inoltre, osserva la pianta durante la stagione di crescita per adattare la potatura alle esigenze specifiche della varietà di susino che stai coltivando.

Prevenzione e gestione delle malattie comuni del susino
La prevenzione e la gestione delle malattie comuni del susino sono fondamentali per garantire una crescita sana e una produzione abbondante di frutti. Ecco alcune malattie comuni del susino e le relative strategie di prevenzione e gestione:

Muffa grigia (Botrytis cinerea): La muffa grigia è una malattia fungina che colpisce i susini, causando macchie grigie sul frutto e sui rami. Per prevenire la muffa grigia, assicurati di mantenere una buona circolazione d'aria intorno alle piante, evitando di piantare i susini troppo vicini l'uno all'altro. Inoltre, evita di bagnare eccessivamente le piante e rimuovi regolarmente i frutti e i rami infetti.

Ruggine del susino: La ruggine è una malattia fungina che provoca macchie arancioni o gialle sulle foglie e può indebolire la pianta. Per prevenire la ruggine, assicurati di rimuovere le foglie infette e di mantenere il giardino pulito da residui vegetali. Inoltre, evita di bagnare eccessivamente le foglie e utilizza fungicidi preventivi se la malattia è stata un problema in passato.

Oidio: L'oidio è una malattia fungina che causa una patina biancastra sulle foglie e sui frutti. Per prevenire l'oidio, assicurati di mantenere una buona circolazione d'aria intorno alle piante e di evitare l'eccessiva umidità. Inoltre, pota regolarmente la pianta per favorire una buona ventilazione e rimuovi le foglie infette.

Cancro batterico: Il cancro batterico colpisce i rami e il tronco del susino, causando lesioni scure e cancrenose. Per prevenire il cancro batterico, assicurati di potare regolarmente la pianta per rimuovere i rami danneggiati e di evitare ferite al tronco durante le attività di giardinaggio.

In generale, la prevenzione delle malattie del susino include la scelta di varietà resistenti, la pulizia del giardino da residui vegetali, la gestione dell'irrigazione per evitare l'eccessiva umidità e l'uso di fungicidi e insetticidi preventivi, se necessario. Monitorare attentamente le piante per individuare segni precoci di malattie e agire prontamente per prevenire la diffusione.

Propagare i susini: guida passo-passo alla moltiplicazione
La propagazione dei susini può essere realizzata attraverso diversi metodi, tra cui talea, innesto e propagazione da seme. Ecco una guida passo-passo per la moltiplicazione dei susini attraverso la propagazione per talea, uno dei metodi più comuni:

Passo 1: Preparare la pianta madre
Scegliere una pianta madre sana e vigorosa da cui prelevare le talee. Assicurarsi che la pianta madre sia libera da malattie e parassiti.

Passo 2: Preparare le talee
Prelevare talee di circa 15-20 cm di lunghezza da rami giovani e vigorosi della pianta madre. Tagliare le talee con un coltello affilato, facendo un taglio pulito appena sotto un nodo o una giuntura delle foglie.

Passo 3: Rimuovere le foglie inferiori
Rimuovere le foglie inferiori dalla talea, lasciando solo 2-3 foglie sulla parte superiore. Questo aiuterà a ridurre la perdita di acqua dalla talea durante il processo di radicazione.

Passo 4: Radicazione delle talee
Piantare le talee in vasi o ortoletti riempiti con terreno di coltivazione ben drenato. Assicurarsi che almeno un nodo sia interrato nel terreno. Innaffiare bene le talee e coprirle con un sacchetto di plastica trasparente per creare un ambiente umido.

Passo 5: Crescita delle radici
Posizionare le talee in un luogo luminoso, ma evitando la luce solare diretta. Mantenere il terreno costantemente umido, ma non eccessivamente bagnato. Dopo qualche settimana, le talee dovrebbero iniziare a sviluppare radici.

Passo 6: Trapianto delle talee
Una volta che le talee hanno sviluppato radici robuste, possono essere trapiantate in vasi più grandi o direttamente in piena terra.

Seguendo questa guida passo-passo, è possibile propagare con successo i susini attraverso la propagazione per talea. Ricorda che la propagazione delle piante richiede pazienza e cura, ma può essere un modo gratificante per ottenere nuove piante a partire da una pianta madre sana.

Affrontare parassiti e insetti dannosi per i susini: soluzioni naturali
Affrontare parassiti e insetti dannosi per i susini in modo naturale è possibile attraverso l'uso di metodi biologici e rimedi naturali. Ecco alcune soluzioni naturali per affrontare parassiti e insetti dannosi per i susini:

- Olio di neem: L'olio di neem è un olio estratto dai semi dell'albero di neem ed è noto per le sue proprietà insetticide e repellenti. Può essere utilizzato per controllare afidi, cocciniglie e altri insetti dannosi. Mescolare l'olio di neem con acqua e spruzzare sulle piante secondo le indicazioni sull'etichetta.

- Sapone insetticida: Il sapone insetticida, fatto con sapone di Marsiglia o sapone di Castiglia, è efficace nel controllare afidi, acari e altri insetti dannosi. Mescolare il sapone con acqua e spruzzare sulle piante infestate.

- Estratto di aglio e peperoncino: Un mix di estratto di aglio e peperoncino può essere utilizzato come repellente per insetti. Mescolare aglio e peperoncino tritati con acqua, lasciare in infusione per alcune ore e poi filtrare. Spruzzare sulle piante per respingere insetti e parassiti.

- Controllo biologico: Introdurre insetti predatori benefici come coccinelle e mantidi religiose nel giardino per controllare popolazioni di afidi e altri insetti dannosi.

- Rotazione delle colture: Praticare la rotazione delle colture può aiutare a interrompere il ciclo di vita di parassiti e insetti dannosi, riducendo la loro presenza nel giardino.

- Mantenere le piante sane: Un susino sano e ben nutrito è più resistente agli attacchi di parassiti e insetti. Assicurati di fornire alle piante le condizioni ottimali di crescita, compreso un buon drenaggio, una corretta esposizione al sole e una corretta irrigazione.

Utilizzare queste soluzioni naturali per affrontare parassiti e insetti dannosi per i susini può contribuire a mantenere un giardino sano e in equilibrio ecologico, riducendo al contempo l'uso di prodotti chimici nocivi per l'ambiente.



Susino frutto



Fertilizzazione del susino: indicazioni per una crescita vigorosa
La fertilizzazione del susino è importante per garantire una crescita vigorosa e una produzione abbondante di frutti. Ecco alcune indicazioni per una fertilizzazione adeguata del susino:

Analisi del suolo: Prima di fertilizzare il susino, è importante effettuare un'analisi del suolo per determinare il pH e i livelli di nutrienti presenti. In base ai risultati dell'analisi, è possibile scegliere il fertilizzante più adatto.

Fertilizzante equilibrato: Utilizzare un fertilizzante equilibrato, contenente azoto, fosforo e potassio, per fornire ai susini tutti i nutrienti necessari per una crescita sana e vigorosa. Il rapporto NPK ideale per i susini è di 10-10-10 o 16-16-16.

Fertilizzazione primaverile: Applicare il fertilizzante primaverile quando i susini iniziano a germogliare. Utilizzare una quantità di fertilizzante pari a circa 200 grammi per albero. Distribuire il fertilizzante uniformemente intorno all'albero, evitando di metterlo direttamente sulla base del tronco.

Fertilizzazione autunnale: Applicare il fertilizzante autunnale dopo la raccolta dei frutti. Utilizzare una quantità di fertilizzante pari a circa 300 grammi per albero. Distribuire il fertilizzante uniformemente intorno all'albero, evitando di metterlo direttamente sulla base del tronco.

Concimazione organica: Utilizzare concimi organici come compost, letame o humus per migliorare la fertilità del suolo e fornire ai susini nutrienti a lento rilascio.

Irrigazione adeguata: Una corretta irrigazione è importante per una buona assorbimento dei nutrienti da parte delle radici. Assicurarsi che i susini ricevano acqua sufficiente, ma evitare di innaffiare eccessivamente.

Monitoraggio della crescita: Monitorare la crescita dei susini e adattare la fertilizzazione in base alle esigenze delle piante. In caso di crescita lenta o debolezza, aumentare la quantità di fertilizzante applicata.

FAQ sul susino
Ecco alcune domande frequenti sul susino, con le relative risposte:

Quando è il momento migliore per piantare un susino?
Il momento migliore per piantare un susino dipende dalla zona climatica. In generale, la primavera o l'autunno sono i periodi migliori per piantare i susini. Assicurati di evitare periodi di gelo intenso o di caldo eccessivo.

Quanto spazio è necessario per piantare un susino?
I susini hanno bisogno di spazio per crescere e svilupparsi correttamente. In generale, è consigliabile piantare i susini a una distanza di almeno 4-6 metri l'uno dall'altro per consentire loro di espandersi e ricevere la giusta quantità di luce solare e aria.

Quali sono le condizioni di luce e suolo ideali per i susini?
I susini prosperano in pieno sole, quindi assicurati di piantarli in un'area che riceva almeno 6-8 ore di luce solare diretta al giorno. Per quanto riguarda il suolo, i susini preferiscono terreni ben drenati e leggermente acidi, con un pH compreso tra 6 e 6,5.

Quanto tempo impiega un susino a produrre frutti?
In genere, i susini iniziano a produrre frutti 2-4 anni dopo essere stati piantati. Questo periodo può variare a seconda della varietà del susino e delle condizioni di crescita.

Come posso proteggere i susini dalle malattie e dai parassiti?
Per proteggere i susini dalle malattie e dai parassiti, è importante adottare buone pratiche culturali come la potatura regolare, la rimozione dei frutti malati e la pulizia dell'area intorno alle piante. Inoltre, puoi utilizzare prodotti naturali o biologici per la protezione dalle malattie e dai parassiti.

Quando è il momento migliore per raccogliere i frutti dei susini?
I susini sono pronti per essere raccolti quando i frutti sono maturi e hanno raggiunto il colore e la consistenza desiderati. Di solito, la stagione di raccolta dei susini cade in estate o inizio autunno, a seconda della varietà.

Queste sono solo alcune delle domande frequenti sul susino, ma ci sono molte altre informazioni utili da considerare quando si coltivano susini. Se hai ulteriori domande, non esitare a chiedere!

Libri & manuali:
- I consigli del giardiniere:
Coltivare le varietà migliori di susino nel frutteto

- I migliori libri di Frutta e Frutteto su Amazon.it

- Libri sulle Piante da Frutta, su IBS.it
Alcuni libri sulle piante da frutta:

Guida illustrata agli alimenti vegetali.

I cibi vegetali hanno un ruolo fondamentale nella nostra alimentazione, ma che cosa sappiamo veramente su di loro? Questa guida illustrata agli alimenti vegetali di tutto il mondo esplora le origini, la storia, le caratteristiche botaniche e gli usi culinari di centinaia di frutta, verdura, cereali, frutta secca, oli, zuccheri, bevande, erbe aromatiche e spezie.

Dieta e salute con gli alimenti vegetali. Alimentazione sana con cereali, legumi, ortaggi e frutta

La specie cui apparteniamo, denominata Homo sapiens sapiens, è comparsa circa 40.000 anni fa, e da allora ha mantenuto praticamente inalterate le caratteristiche anatomo-fisiologiche che la contraddistinsero fino dalla sua origine. Nel frattempo però, l'uomo è passato dalla vita nelle caverne alla conquista dello spazio, e la sua alimentazione ha subito variazioni non meno eclatanti, superando di gran lunga le possibilità adattative del proprio apparato digerente. Questo libro descrive in modo chiaro e accessibile le regole basilari di un'alimentazione che rispetta le esigenze del nostro organismo, e presenta i cereali, i legumi, gli ortaggi e i frutti di uso più comune nell'alimentazione dell'uomo moderno..





Guida pratica sulla coltivazione della forsythia: il fiore che annuncia l\'arrivo della primavera


La forsythia è un fiore che incanta con la sua bellezza e il suo colore vivace, segnando l'arrivo della primavera con i suoi fiori gialli brillanti. Se sei un appassionato di giardinaggio e desideri aggiungere un tocco di primavera al tuo spazio verde, coltivare la forsythia potrebbe essere la scelta perfetta.

VAI AL SITO


Aglio sempre fresco tutto l\'anno: come coltivarlo in casa, tutti i passaggi


L'aglio è un ingrediente versatile e salutare che viene utilizzato in molte ricette tradizionali. Ma cosa succede se desideri avere aglio fresco tutto l'anno senza doverlo acquistare costantemente? La soluzione è semplice: coltivarlo in casa!

VAI AL SITO


I 7 frutti che migliorano la pelle del viso, donandole luminosità, morbidezza e chiarezza


La cura della pelle è un aspetto fondamentale per mantenere un aspetto giovane e sano. Oltre ai prodotti cosmetici tradizionali, la natura ci offre una vasta gamma di ingredienti naturali che possono migliorare la salute e l'aspetto della nostra pelle.

VAI AL SITO


La Passiflora: la pianta della passione, come coltivarla e prendersene cura


La Passiflora, nota anche come fiore della passione, è una pianta rampicante originaria dell'America tropicale. Questa pianta è apprezzata per la sua bellezza unica e per la sua capacità di crescere rapidamente, rendendola una scelta popolare per chi desidera creare una parete verde o un'area fiorita in giardino. In questo articolo, ti forniremo una guida completa su come piantare, coltivare e prenderti cura della Passiflora.

VAI AL SITO


Le nuove offerte Geox con sconti fino al 70%


Una vasta selezione di prodotti scontati, dove trovare abbigliamento, scarpe, accessori e molto altro ancora a prezzi convenienti.


Non perdere l'opportunità di visitare questa pagina e approfittare delle offerte esclusive disponibili.


Acquista ora e risparmia sui tuoi acquisti di moda!

VAI AL SITO


- Vedi tutte le News
- Iscriviti al canale Telegram