Voi siete qui: Home > frutta > dalla d alla k



  • aquazoomania: AquaZooMania - Sport Day 2024 - 13% di Sconto
    AquaZooMania - Sport Day 2024 - 13% di Sconto, senza minimo d'ordine, esclusi marchi Natural Code e VetLine, valido una sola volta per cliente, non cumulabile con altri codici sconto o con listini riservati, scadenza 14 aprile 2024 : SPORTDAY_24
    Vedi Tutti i Coupon aquazoomania






  • La frutta dalla A alla Z:
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


    Fico


    Fico


    Fico - Denominazione comune di alcune specie arboree, appartenenti alla famiglia delle Moracee.
    I fichi comunemente presenti sul mercato sono prodotti da piante originarie dell'Asia Minore e coltivate in svariate regioni tropicali e temperate del pianeta.

    Introduzione alla pianta di fico, caratteristiche botaniche
    Il fico, noto scientificamente come Ficus carica, è un albero fruttifero originario dell'Asia occidentale e diffuso in molte regioni del mondo con climi caldi e temperati.

    Questa pianta è stata coltivata per i suoi frutti, i fichi, fin dall'antichità e ha un significativo valore sia culinario che simbolico in diverse culture.

    Caratteristiche della pianta di fico:
    - Foglie: I fichi sono piante a foglie larghe e caduche. Le foglie sono grandi, lobate e hanno una consistenza spessa e lucida, con una tipica forma a cuore.

    - Frutti: I frutti del fico sono i fichi stessi, che variano in dimensioni, colore e sapore a seconda della varietà. Possono essere viola scuro, verdi o marroni e hanno una polpa dolce e succosa.

    - Fiori: I fiori del fico sono singolari e interessanti. Sono piccoli e si sviluppano all'interno del frutto, rendendo tecnicamente il fico un'infruttescenza, piuttosto che un frutto vero e proprio.

    - Crescita: Queste piante sono abbastanza robuste e possono crescere sia come alberi che come arbusti. La loro dimensione può variare considerevolmente, ma molti esemplari possono raggiungere altezze notevoli se coltivati in condizioni ottimali.

    Il fico può raggiungere 8 m d'altezza ed è caratterizzato da una corteccia liscia e grigia e da foglie decidue e alterne, notevolmente lobate, ruvide sulla pagina superiore e lanugginose su quella inferiore. I minuscoli fiori del fico crescono racchiusi all'interno di una struttura carnosa, chiamata ricettacolo, da cui in seguito si sviluppa il frutto.

    Alcune specie di fico non hanno fiori maschili e quindi non producono polline. Il frutto di alcune specie si sviluppa anche senza che i fiori siano stati impollinati, mentre in altri casi sono necessari interventi di impollinazione artificiale; una delle tecniche utilizzate prende il nome di caprificazione, poiché tra i rami degli alberi coltivati vengono appesi rami fioriferi di una specie spontanea, chiamata caprifico.

    La propagazione avviene soprattutto per talea. La coltivazione dei fichi è molto diffusa nelle regioni del bacino del Mediterraneo e in alcune zone degli Stati Uniti (Texas e California); i frutti prodotti vengono commercializzati freschi, essiccati o inscatolati.



    ... vedi scheda completa su fico

    Ficodindia


    Ficodindia


    Fico d'India - Pianta succulenta, originaria delle regioni centrali e meridionali del continente americano, appartenente alla famiglia delle Cactacee. Importati in Europa attorno al XVI secolo, i fichi d'India si sono rapidamente diffusi in tutto il bacino del Mediterraneo e in Italia vengono coltivati estesamente nelle regioni meridionali e insulari.

    Introduzione al Ficodindia: Origini, Storia e Caratteristiche
    I fichi d'India appartengono al genere Opuntia della famiglia delle Cactacee e il nome scientifico della specie più comune è Opuntia ficus-indica.

    Il Fico d'India puo' essere coltivato sia in vaso che in giardino, ma richiede alcune attenzioni per poter crescere sano e produttivo.

    Il fusto è formato da pale appiattite, inizialmente verdi, poi legnose e grigiastre, inserite l'una sull'altra e coperte di ciuffetti di setole e spine giallognole. I fiori gialli sbocciano ad aprile-maggio, trasformandosi successivamente nei tipici frutti ovali, porosi e ricchi di zuccheri.



    ... vedi scheda completa su ficodindia

    Fragola


    Fragola


    Fragola - Denominazione comune di svariate specie di piccole piante erbacee perenni, appartenenti alla famiglia delle Rosacee, e del frutto da esse prodotto.
    Le fragole sono originarie delle regioni temperate del pianeta e vengono coltivate a livello industriale in molti paesi. Sono, inoltre, molto comuni anche come piante da orto.
    I fiori della fragola sono composti da cinque petali bianchi e tondeggianti, retti da un calice formato da cinque sepali fusi alla base, e da un gran numero di stami e di pistilli. Sono riuniti in racemi apicali e producono un frutto costituito da un ricettacolo carnoso rosso, con numerosi piccoli acheni disseminati sulla sua superficie.

    Caratteristiche e descrizione della pianta di fragola
    La pianta di fragola, nota scientificamente come Fragaria x ananassa, è una pianta perenne che produce deliziose e succulente fragole. Ha foglie verdi dentellate e fiori bianchi o rosa che sbocciano in primavera. Le fragole sono frutti rossi, dolci e succulenti, che crescono da piccole piantine a terra chiamate stoloni.

    La fragola è una pianta resistente e facile da coltivare, adatta a molti tipi di terreno e condizioni climatiche. Ha bisogno di pieno sole e di terreno ben drenato per crescere in modo ottimale. La pianta di fragola può essere coltivata in giardino, in vaso o in fioriera.

    Le fragole possono essere raccolte quando sono mature, di solito in primavera o inizio estate a seconda della varietà. Sono ricche di vitamina C, antiossidanti e fibre.

    Le piante di fragola possono essere propagate attraverso gli stoloni o acquistate come piantine già cresciute. Sono suscettibili a malattie fungine e insetti, quindi è importante monitorarle e prendersene cura adeguatamente.



    ... vedi scheda completa su fragola

    Frutti di Bosco


    Frutti di Bosco


    Frutti di bosco - sono piccoli frutti colorati e succulenti che crescono in varie specie di piante selvatiche. Questi frutti, spesso noti per il loro sapore dolce e ricco, sono apprezzati non solo per il gusto, ma anche per i loro benefici per la salute.

    Le varietà comuni includono fragole, mirtilli, lamponi, more e ribes.
    Ricchi di antiossidanti, vitamine e fibre, i frutti di bosco sono considerati alimenti salutari e possono essere consumati freschi, utilizzati in ricette culinarie, o coltivati in giardino.

    Introduzione ai Frutti di Bosco, caratteristiche botaniche
    I frutti di bosco sono una varietà di frutti che crescono in natura, principalmente nelle foreste e nei boschi. Questi frutti sono noti per il loro sapore dolce e succoso, e sono spesso utilizzati nella preparazione di dolci, marmellate, succhi e gelati.

    Dal punto di vista botanico, i frutti di bosco sono generalmente piccoli, di colore vivace e crescono su piante selvatiche o arbusti. Molte di queste piante producono fiori bianchi o rosa prima di sviluppare i frutti, e alcune specie sono note per le loro foglie colorate in autunno.

    I frutti di bosco sono spesso raccolti manualmente in natura, ma sono anche coltivati in giardini e frutteti. Sono molto apprezzati per il loro sapore unico e per le loro proprietà benefiche per la salute.

    Varietà di Frutti di Bosco
    I frutti di bosco comprendono una vasta gamma di varietà, ognuna con le proprie caratteristiche distintive. Alcune delle varietà più comuni includono:

    - Fragole: sono tra i frutti di bosco più popolari e sono conosciute per il loro sapore dolce e succoso. Esistono diverse varietà di fragole, alcune delle quali sono coltivate per la loro resistenza alle malattie, mentre altre sono apprezzate per le loro dimensioni e il loro sapore intenso.

    - Mirtilli: sono piccoli frutti di bosco di colore blu scuro o viola, noti per il loro sapore dolce e leggermente acidulo. Ci sono diverse varietà di mirtilli, tra cui il mirtillo americano e il mirtillo europeo, ognuna con le proprie caratteristiche uniche.

    - Lamponi: sono frutti di bosco rossi o gialli, apprezzati per il loro sapore dolce e aromatico. Ci sono varietà di lamponi che differiscono per la loro resistenza alle malattie e per il periodo di maturazione.

    - More: sono frutti di bosco di colore viola scuro o nero, con un sapore dolce e succoso. Esistono diverse varietà di more, alcune delle quali sono coltivate per la loro resistenza alle malattie e per la loro produttività.

    - Ribes: sono piccoli frutti di bosco di diverse tonalità di colore, tra cui rosso, bianco e nero. Le varietà di ribes possono differire per il loro sapore e la loro resistenza alle malattie.

    Queste sono solo alcune delle varietà di frutti di bosco disponibili, e ognuna di esse offre un'esperienza gustativa unica. La diversità delle varietà di frutti di bosco consente di apprezzare una vasta gamma di sapori e aromi provenienti dalla natura.



    ... vedi scheda completa su frutti di bosco

    Gelso


    Gelso


    Gelso - appartiene alla famiglia delle Moracee.
    I gelsi sono alberi di medie dimensioni, caratterizzati da fiori femminili riuniti all'interno di una struttura carnosa (il ricettacolo), che aumenta notevolmente di dimensione via via che il frutto matura. Il frutto, più o meno peduncolato, è simile a una mora e di colore rosso, bianco o rosato, a seconda delle varietà.

    Introduzione al gelso: caratteristiche e habitat
    Il gelso è un albero deciduo originario dell'Asia orientale, ma ora diffuso in tutto il mondo. E' una pianta appartenente alla famiglia delle Moraceae, la stessa del ficus e del banano. I gelsi possono essere alti fino a 30 metri e hanno una chioma ampia e arrotondata. Le foglie sono grandi e verdi, con una forma ovale o lanceolata. I fiori sono piccoli e poco appariscenti, riuniti in infiorescenze a grappolo. Il frutto del gelso è una bacca carnosa di colore bianco, nero o rosso.

    Caratteristiche
    I gelsi sono piante rustiche e resistenti, che possono adattarsi a diversi tipi di terreno e condizioni climatiche. Prediligono le posizioni soleggiate, ma possono tollerare anche l'ombra parziale. Sono piante longevi e possono vivere anche centinaia di anni.
    Sono piante dioiche, il che significa che i fiori maschili e femminili si trovano su piante separate. I fiori maschili producono polline, mentre i fiori femminili producono ovaie.
    I gelsi sono impollinati dal vento e dai piccoli insetti. I frutti maturano in estate e sono un'importante fonte di cibo per gli uccelli e altri animali.

    Habitat
    I gelsi sono originari dell'Asia orientale, ma ora sono diffusi in tutto il mondo. Si trovano nelle foreste, nei parchi e nei giardini. In Italia, i gelsi sono coltivati principalmente per la produzione di seta.

    Utilizzi
    I gelsi sono utilizzati per diversi scopi. I frutti sono commestibili e hanno un sapore dolce e acidulo. Possono essere consumati freschi, trasformati in marmellate o succhi, o utilizzati per la produzione di liquori.
    Sono anche coltivati per la produzione di seta. Le foglie del gelso sono la principale fonte di cibo per i bachi da seta, che producono la seta utilizzata per confezionare abiti, tessuti e altri oggetti.
    Inoltre, i gelsi sono utilizzati come piante ornamentali. Le loro grandi foglie verdi e i frutti colorati rendono i gelsi alberi molto decorativi.



    ... vedi scheda completa su gelso

    Kaki o Loto


    Kaki


    Kaki o Loti - Albero da frutto appartenente alla famiglia delle Ebenacee, originario della Cina e ampiamente coltivato nelle regioni temperate del pianeta per i suoi frutti saporiti. La pianta può raggiungere 12 m d'altezza e presenta foglie tondeggianti e fiori unisessuali. I frutti commestibili sono costituiti da una bacca, grande quanto una mela, dalla buccia levigata e dalla vivace colorazione arancione.

    Introduzione al frutto di Loto, caratteristiche botaniche
    Il frutto di loto, noto anche come "nucifera di loto" o "loto sacro", è il frutto della pianta di loto (Nelumbo nucifera). Questa pianta è originaria dell'Asia e si trova comunemente in laghi, stagni e fiumi.

    Una delle caratteristiche più interessanti del frutto di loto è la sua capacità di galleggiare sull'acqua. Questo è possibile grazie alle numerose camere d'aria presenti nella sua struttura, che gli conferiscono una grande galleggiabilità. Questa caratteristica è fondamentale per la pianta di loto, poiché permette al frutto di diffondere i semi attraverso l'acqua.

    All'interno del frutto di loto si trovano numerosi semi, che sono avvolti da una membrana traslucida e gelatinosa. Questa membrana è commestibile e ha un sapore dolce e croccante. I semi di loto sono molto nutrienti e ricchi di proteine, fibre e vitamine.

    I frutti ancora immaturi sono estremamente astringenti, mentre a maturazione sono dolci e gustosi. I kaki producono un legno liscio, molto duro e resistente, che viene utilizzato per confezionare spolette e bobine destinate all'industria tessile, mazze da golf e altre attrezzature sportive.

    Descrizione della pianta di kaki
    Le foglie della pianta di kaki sono grandi e ovali, con una lunghezza che può variare da 10 a 30 centimetri. Sono disposte in modo alterno lungo il fusto, e presentano una superficie liscia e glabra.

    La parte riproduttiva della pianta di kaki è il frutto, noto come drupa. La drupa contiene uno o più semi. La drupa di kaki è grande e ovoidale, la sua superficie è rugosa e presenta delle protuberanze o creste.

    Le radici della pianta di kaki sono fibrose e sottili, e si ancorano nel terreno. La parte sommersa della pianta è ricoperta da una massa di rizomi, che aiutano a stabilizzare la pianta nel terreno.

    Il fusto della pianta di kaki è robusto e eretto, con una corteccia scura e fissile. La corteccia presenta delle fessure longitudinali, che aiutano a ridurre la pressione dell'aria durante la crescita del fusto.

    La pianta di kaki è originaria dell'Asia orientale, dove è utilizzata come frutto alimentare e medicinale. Inoltre, la pianta ha un significato simbolico nella cultura cinese, dove è associata alla prosperità e alla fortuna.



    ... vedi scheda completa su kaki

    Kiwi


    Kiwi


    Kiwi o Actinidia - Denominazione comune di un piccolo albero rampicante, originario del Sudest asiatico, e del suo frutto commestibile. Il frutto, una drupa ovoidale dalla buccia rugosa di colore marrone-verdastro, ha polpa di un verde caratteristico, punteggiata di minuscoli semi, violacei o neri, disposti intorno a un cuore biancastro.

    Introduzione al kiwi. Cos'è il kiwi?
    Il kiwi è una piccola e succosa frutta originaria della Cina, conosciuta anche come "actinidia" a causa del nome scientifico del suo genere.
    Il termine "kiwi" è spesso utilizzato per riferirsi a due specie specifiche di actinidia:
    l'Actinidia deliciosa, comunemente chiamato kiwi verde, e l'Actinidia chinensis, noto come kiwi dorato. Entrambe le varietà sono apprezzate per il loro sapore unico, dolce e leggermente acidulo.

    La polpa del kiwi è di colore verde brillante e presenta piccoli semi neri commestibili sparsi al suo interno. La buccia è generalmente marrone e pelosa, ma il kiwi dorato ha una buccia più sottile e liscia, di colore dorato o marrone chiaro.

    Il kiwi è noto per essere una fonte eccellente di vitamina C, vitamina K, vitamina E, fibra e altri nutrienti essenziali. La sua elevata quantità di antiossidanti può contribuire alla salute generale e al sistema immunitario.

    Origini e storia del kiwi
    Il kiwi, o actinidia, ha origini in Cina, dove è conosciuto da secoli. La sua storia risale a oltre 700 anni fa, quando veniva coltivato nella provincia cinese di Shaanxi. Gli abitanti locali lo consideravano una prelibatezza e ne apprezzavano sia il sapore che le presunte proprietà medicinali.

    Il frutto ha iniziato a diffondersi in altre parti del mondo attraverso la via della seta e altri scambi commerciali. Nel corso del tempo, il kiwi ha raggiunto altre regioni dell'Asia, come il Giappone e la Nuova Zelanda. La frutta ha ottenuto il suo nome comune, "kiwi", in onore dell'uccello nazionale della Nuova Zelanda, il kiwi, che ha una superficie simile alla buccia pelosa del frutto.

    La diffusione del kiwi in Nuova Zelanda è particolarmente interessante. All'inizio del XX secolo, alcune piante di kiwi furono importate in Nuova Zelanda, ma la coltivazione su larga scala iniziò negli anni '50 e '60. La Nuova Zelanda ha fornito un clima favorevole e terreni adatti per la coltivazione del kiwi, e il paese divenne rapidamente uno dei principali produttori mondiali di questa frutta.

    Oggi, il kiwi è coltivato in molte parti del mondo, inclusi paesi come l'Italia, il Cile, la Francia, gli Stati Uniti e molti altri. La sua popolarità è cresciuta grazie al suo sapore unico e ai benefici per la salute associati alla sua ricchezza di nutrienti.



    ... vedi scheda completa su kiwi






    Guida pratica sulla coltivazione della forsythia: il fiore che annuncia l\'arrivo della primavera


    La forsythia è un fiore che incanta con la sua bellezza e il suo colore vivace, segnando l'arrivo della primavera con i suoi fiori gialli brillanti. Se sei un appassionato di giardinaggio e desideri aggiungere un tocco di primavera al tuo spazio verde, coltivare la forsythia potrebbe essere la scelta perfetta.

    VAI AL SITO


    Aglio sempre fresco tutto l\'anno: come coltivarlo in casa, tutti i passaggi


    L'aglio è un ingrediente versatile e salutare che viene utilizzato in molte ricette tradizionali. Ma cosa succede se desideri avere aglio fresco tutto l'anno senza doverlo acquistare costantemente? La soluzione è semplice: coltivarlo in casa!

    VAI AL SITO


    I 7 frutti che migliorano la pelle del viso, donandole luminosità, morbidezza e chiarezza


    La cura della pelle è un aspetto fondamentale per mantenere un aspetto giovane e sano. Oltre ai prodotti cosmetici tradizionali, la natura ci offre una vasta gamma di ingredienti naturali che possono migliorare la salute e l'aspetto della nostra pelle.

    VAI AL SITO


    La Passiflora: la pianta della passione, come coltivarla e prendersene cura


    La Passiflora, nota anche come fiore della passione, è una pianta rampicante originaria dell'America tropicale. Questa pianta è apprezzata per la sua bellezza unica e per la sua capacità di crescere rapidamente, rendendola una scelta popolare per chi desidera creare una parete verde o un'area fiorita in giardino. In questo articolo, ti forniremo una guida completa su come piantare, coltivare e prenderti cura della Passiflora.

    VAI AL SITO


    Le nuove offerte Geox con sconti fino al 70%


    Una vasta selezione di prodotti scontati, dove trovare abbigliamento, scarpe, accessori e molto altro ancora a prezzi convenienti.


    Non perdere l'opportunità di visitare questa pagina e approfittare delle offerte esclusive disponibili.


    Acquista ora e risparmia sui tuoi acquisti di moda!

    VAI AL SITO


    - Vedi tutte le News
    - Iscriviti al canale Telegram