ortoegiardino, giardinaggio Home Page    Blog Offerte    Shop    Vetrina
Voi siete qui: Home > piante da esterno > coltivare glicine


mazzo di rose
Le Piante del Giardino: glicine




  • interrail: Banner su richiesta
    EURO Per richieste di banner, invia un'email a melina.dilucaateurail.com EURO Tutto l'anno EURO Banner promozionali e sempre attivi EURO Tutte le dimensioni EURO Formati sito Web / social media / e-mail
    Vedi Tutti i Coupon interrail





  • Le Piante da giardino dalla A alla Z:
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z






    Glicine

    Glicine - Pianta arbustacea volubile (Wistaria sinensis) della famiglia delle Papilionacee, con fiori violacei o bianchi in grappoli pendenti.


    Descrizione

    Il Glicine e' molto coltivata come ornamentale nelle regioni a clima temperato. Ha un portamento da pianta lianosa con fusto volubile rampicante. I rami giovani sono di colore bruno-chiaro e glabri. Le foglie sono composte con 7-13 segmenti, sono di forma lanceolata e presentano l'apice acuminato. I fiori sono riuniti in infiorescenze racemose pendule che compaiono in maggio-giugno. Il glicine difficilmente fruttifica e si riproduce pi├╣ facilmente per propaggine. Il frutto, quando compare, e' un tipico le gume di 10-15 cm di lunghezza.


    Coltivazione

    Il Glicine ama le posizioni soleggiate, esposte ai raggi del sole per tutto l'arco dell'anno. In inverno e' consigliabile proteggere dalle gelate persistenti gli esemplari giovani.
    Pianta a crescita rapida, necessita di molta acqua durante le estati calde, quindi e' necessario fornirne molta e molto frequentemente; nei periodi piu' caldi e asciutti e' bene lasciare il vaso in un sottovaso da riempire quotidianamente d'acqua. Con l'arrivo dell'autunno diminuire la quantita' d'acqua, cercando comunque di mantenere il terreno umido.

    Non ha particolari esigenze in fatto di terreno, si puo' utilizzare anche un buon terriccio universale. Volendo si puo' preparare un buon substrato mescolando due parti di sabbia, due parti di argilla e tre parti di terriccio di compostaggio. Il glicine va tinvasato ogni 2-3 anni, alla fine dell'inverno o all'inizio della primavera, prima della fioritura.


    Moltiplicazione

    i semi freschi si possono seminare in primavera, ricordando che le piante di glicine fioriscono soltanto all'età di 5-6 anni; per ottenere una pianta che ci regali una bella fioritura gia' l'anno successivo e' possibile utilizzare la tecnica della margotta.




    Libri & manuali:




    - I consigli del giardiniere:
    Coltivare le varietÓ migliori di glicine nell'orto giardino.



    - Aggiungi una risorsa su: glicine

    - Ricerca con Google altre informazioni:


    - Tutti i libri sulle Piante da Giardino, su Amazon.it
    (Sconti reali fino al 50% e spedizione Gratis!)

    - Libri e Manuali sulle piante del Giardino, su IBS.it

    Alcuni libri sulle Piante da giardino:

    Esperti agronomi guidano il lettore alla scoperta delle specie e delle varietÓ pi¨ idonee alla coltivazione a seconda dei climi, delle tipologie di terreno, del tipo di produzione desiderata. Dalla progettazione all'impianto, dalla preparazione del terreno alle cure di coltivazione, dalla prevenzione delle patologie e parassitosi agli interventi correttivi: con disegni didattici, tutto quel che occorre sapere per far fruttare adeguatamente un piccolo appezzamento.

    La cura delle piante accompagna per tutta la vita e insegna molte cose. Per questo Silvia Bonino ha voluto scrivere questo libro, unendo la sua esperienza pratica di giardinaggio con le conoscenze di psicologia che sono state il sale della sua vita. Il risultato Ŕ una guida al giardinaggio no-stress dedicata a tutta la famiglia. Nome fra i pi¨ affermati nel panorama scientifico italiano e al tempo stesso appassionata cultrice del giardinaggio, Silvia Bonino in questa mirabile sintesi fra psicologia e tecniche di coltivazione svela ai suoi lettori un percorso che attraverso la cura del giardino porta a un ritrovato equilibrio con se stessi e i familiari e aiuta i bambini nella loro crescita. Il risultato Ŕ un giardino come luogo fisico che Ŕ specchio della semplicitÓ che dovrebbe essere la linea guida delle relazioni umane.