Voi siete qui: Home > ortaggi > coltivare cece







Gli ortaggi dalla A alla Z:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


Il cece


Cece - pianta erbacea annuale originaria delle regioni occidentali dell'Asia. E' caratterizzata da foglie pennate, fiori solitari, retti da un lungo stelo inserito a livello dell'ascella fogliare, e baccelli rigonfi, con un piccolo rostro appuntito, contenenti ciascuno due semi.

Classificazione e descrizione: Il cece viene classificato come Cicer arietinum nella famiglia delle Papilionacee.

I ceci sono piante annuali con fusti eretti che possono raggiungere un'altezza di 30-50 cm. Le foglie sono composte da 10-15 foglioline di colore verde chiaro. I fiori sono di colore bianco o viola e crescono in grappoli. I semi sono di forma sferica e di colore beige o marrone.

Coltivazione: Coltivare il cece e' un'operazione semplice, anche per i principianti nell'orticoltura. I ceci sono leguminose ricche di proteine, molto utilizzate nella cucina mediterranea.

I ceci sono coltivati in primavera o in autunno, a seconda della zona climatica. La pianta richiede un terreno ben drenato e soleggiato. La semina puo' essere fatta a mano o con una seminatrice. I semi vengono interrati a una profondita' di 3-5 cm e a una distanza di 10-15 cm l'uno dall'altro. La pianta richiede una buona irrigazione durante la fase di crescita.

- Scelta del terreno: I ceci prediligono terreni leggeri, ben drenati e con un pH tra 6 e 7,5. Evitare terreni pesanti o troppo umidi, in quanto le piante potrebbero soffrire di marciume radicale.

- Periodo di semina: La semina dei ceci si effettua tra marzo e aprile, quando le temperature minime notturne non scendono al di sotto dei 5-6 C. Tuttavia, i ceci sono abbastanza resistenti al freddo, quindi e' possibile seminare anche in autunno, a patto di proteggere le piante dalla gelata invernale.



cece coltivazione



- Preparazione del terreno: Prima di seminare i ceci, lavorare il terreno per eliminare eventuali residui di colture precedenti e per renderlo piu' soffice e drenante. E' consigliabile effettuare una concimazione di fondo con compost o letame ben decomposto, distribuendolo uniformemente sul terreno e interrandolo con una vanga.

- Semina: Creare piccoli buchi nel terreno ad una distanza di circa 20-30 cm l'uno dall'altro, posizionare 2-3 semi in ogni buco e coprire con terra. I semi devono essere interrati a una profondita' di circa 5 cm. Se si utilizzano file parallele, queste devono essere distanziate di 40-50 cm tra loro.

- Irrigazione: Le piante di cece hanno bisogno di un'irrigazione regolare ma non eccessiva. Durante la fase di crescita, assicurarsi che il terreno rimanga leggermente umido, ma mai troppo bagnato. Evitare di irrigare nelle ore piu' calde della giornata e dirigere l'acqua alla base delle piante, cercando di non bagnare le foglie per prevenire malattie fungine.

- Sarchiatura e diserbo: Per favorire la crescita delle piante di cece e prevenire la crescita di erbacce, e' importante effettuare una sarchiatura manuale o meccanica, eliminando le erbe infestanti vicino alle piante e rompendo la crosta superficiale del terreno.

- Rotazione delle colture: Per prevenire l'insorgere di malattie e parassiti, e' consigliabile non coltivare i ceci sempre nello stesso terreno ogni anno. La rotazione delle colture permette di mantenere il terreno fertile e sano.

- Raccolta: La raccolta dei ceci avviene solitamente tra giugno e luglio, quando le piante hanno raggiunto la maturazione e i baccelli sono diventati di colore bruno e secco. Per conservare i ceci, separare i semi dai baccelli e conservare in un luogo fresco e asciutto.

Utilizzi: I ceci sono utilizzati in cucina per preparare numerose ricette, come zuppe, minestre, insalate, hummus e falafel. Inoltre, i ceci possono essere utilizzati per preparare farina, che viene utilizzata per preparare pane, piadine e focacce. I semi di ceci sono anche utilizzati per produrre olio.


Libri & manuali:
- I consigli del giardiniere:
Coltivare le varietà migliori di cece nell'orto

- Tutti i libri di orto e ortaggi, su Amazon.it
(Sconti reali fino al 50% e spedizione Gratis!)

- Libri sulla Coltivazione degli ortaggi, su IBS.it
Alcuni libri sugli ortaggi:

Ortaggi sani e gustosi

Patate, zucche e zucchine provenienti dal Sudamerica e le carote originarie dell'Asia Minore oggi sono diventate alimenti base dei nostri piatti italiani ed europei. Preparate in svariati modi, occupano un posto di primo piano in tante pietanze prelibate oppure costituiscono un gustoso contorno. In questa guida gli autori forniscono informazioni pratiche e indicazioni dettagliate su come coltivarle al meglio nel proprio orto, come prevenire e curare le principali malattie e imparare a distinguere le diverse varietà e saperle conservare nel migliore dei modi.

L'orto in città. Aromi, ortaggi e frutta tutto l'anno

Coltivare in vaso ortaggi e piante da frutto e aromatiche può dare grandi soddisfazioni, solo che si abbia a disposizione un terrazzo o un balcone soleggiato (o in ogni caso ben illuminato). In questo volume, tutte le varietà più indicate per un rigoglioso orto in città sono elencate e descritte in modo schematico, illustrate con foto e disegni e accompagnate da numerose indicazioni sullo scelta dei vasi e del terriccio, la semina, la messa a dimora, la concimazione e la difesa da parassiti e malattie.







Achillea: Coltivazione, usi e proprietà di questa pianta medicinale


Scopri tutto sulla pianta di Achillea come coltivarla, i suoi usi in erboristeria e in medicina, e le proprietà terapeutiche per la salute. Leggi i nostri consigli su come coltivare e utilizzare al meglio questa pianta medicinale

VAI AL SITO


Ajuga: caratteristiche, coltivazione e cura della pianta erbacea perennale


Scopri tutto sulla pianta di ajuga, un erbacea perenne molto utilizzata in giardinaggio per la copertura del suolo. Leggi le sue caratteristiche, come coltivarla e prendersene cura per avere un bel tappeto erboso verde in giardino

VAI AL SITO


Guida pratica sulla coltivazione della forsythia: il fiore che annuncia l\'arrivo della primavera


La forsythia è un fiore che incanta con la sua bellezza e il suo colore vivace, segnando l'arrivo della primavera con i suoi fiori gialli brillanti. Se sei un appassionato di giardinaggio e desideri aggiungere un tocco di primavera al tuo spazio verde, coltivare la forsythia potrebbe essere la scelta perfetta.

VAI AL SITO


Aglio sempre fresco tutto l\'anno: come coltivarlo in casa, tutti i passaggi


L'aglio è un ingrediente versatile e salutare che viene utilizzato in molte ricette tradizionali. Ma cosa succede se desideri avere aglio fresco tutto l'anno senza doverlo acquistare costantemente? La soluzione è semplice: coltivarlo in casa!

VAI AL SITO


I 7 frutti che migliorano la pelle del viso, donandole luminosità, morbidezza e chiarezza


La cura della pelle è un aspetto fondamentale per mantenere un aspetto giovane e sano. Oltre ai prodotti cosmetici tradizionali, la natura ci offre una vasta gamma di ingredienti naturali che possono migliorare la salute e l'aspetto della nostra pelle.

VAI AL SITO


- Vedi tutte le News
- Iscriviti al canale Telegram