ortoegiardino, giardinaggio Home Page

Voi siete qui: Home > ortaggi > coltivare fagiolo



Pomodoro
Coltivare gli Ortaggi: fagiolo
Asparago







Gli ortaggi dalla A alla Z:
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z





il fagiolo

Fagiolo - Leguminosa erbacea, originaria del continente americano e ampiamente coltivata per i legumi e i semi (fagiolini e fagioli), utilizzati in molte regioni del mondo a scopo alimentare o come foraggio.
I semi, in particolare, sono ricchi di proteine vegetali e vengono consumati, bolliti, nelle minestre o in insalata; inoltre, spesso costituiscono l'ingrediente di base di note pietanze tradizionali come il chili o la pasta e fagioli.
Le originarie specie americane di fagioli selvatici vengono ormai coltivate solo in rari casi. Da esse sono state, tuttavia, ricavate centinaia di varietà orticole dalle caratteristiche più disparate. Le varietà dette "fagiolini", ad esempio, producono baccelli lunghi e sottili, di colore verde o giallo, che vengono consumati interi, mentre i fagioli "kidney" producono piccoli semi bruni e reniformi.

Tra le varietà di fagioli più diffusamente consumate in Occidente si annoverano i fagioli di Lima (poco coltivati in Europa a causa della loro scarsa resistenza ai climi rigidi) e quelli della specie Phaseolus acutifolius latifolius (particolarmente resistenti alla siccità e per questo ampiamente coltivati soprattutto nel sud degli Stati Uniti e in Messico).
I fagioli più diffusamente consumati in Europa sono i borlotti (dal tipico seme rosso-bruno striato) i cannellini (caratterizzati da un seme bianco e allungato, particolarmente tenero) e i fagioli di Spagna (caratterizzati da grandi semi bianchi e coltivati in alcuni casi anche per i loro appariscenti fiori scarlatti).

Per quanto riguarda i caratteri tipici della pianta, fondamentalmente esistono due tipi di fagioli: quelli rampicanti (che necessitano di un sostegno a cui "aggrapparsi") e quelli cosiddetti "nani", a portamento arbustivo ed eretto. Per quasi tutti i tipi di fagioli esistenti sono state ricavate varietà sia rampicanti, che nane.
Gran parte delle specie coltivate industrialmente sono annuali, anche se ne esistono alcune perenni.

In genere i fagioli prediligono i terreni ricchi e morbidi e i climi caldi o temperati, e vengono seminati nella tarda primavera, quando il rischio di eventuali gelate è ormai definitivamente passato.
Una delle malattie che più frequentemente colpisce i fagioli è l'antracnosi, una patologia causata da un fungo che attacca il fusto, le foglie e i baccelli della pianta, producendo su questi ultimi evidenti depressioni brune. Al fine di prevenire la diffusione di tale malattia, i semi vengono accuratamente selezionati e le piante, trattate con particolari tecniche (soprattutto nelle stagioni piovose), per impedirne la trasmissione da un esemplare all'altro.
Anche la ruggine, un'altra delle malattie fungine che attaccano i fagioli, può causare gravi danni alle colture; in questo caso sulle foglie della pianta compaiono dapprima delle piccole macchie pulverulente color ruggine (formate dalle spore del fungo), che si scuriscono e si allargano progressivamente fino a coprire l'intera pagina fogliare e a provocare, infine, il distaccamento della foglia dalla pianta.

Molte altre leguminose affini ai fagioli vengono coltivate a scopo alimentare o come foraggio. Tra queste vi sono le fave, i più antichi legumi alimentari conosciuti in Europa, coltivati fin dalla preistoria in tutto il continente europeo e nel bacino del Mediterraneo. Producono semi globosi e appiattiti di colore bruno, verde o purpureo. La veccia è un altro legume coltivato in tutta Europa come coltura da fieno o da foraggio fresco (vedi Vicia).

Il fagiolo dall'occhio e il lablab producono semi molto simili a quelli dei comuni fagioli, ma non appartengono allo stesso genere; vengono coltivati per lo più come foraggio o consumati con l'intero baccello come i "fagiolini verdi".

Classificazione scientifica: Tutte le specie di fagioli appartengono al genere Phaseolus della famiglia delle Leguminose e il nome scientifico della comune specie orticola è Phaseolus vulgaris. Tra le specie selvatiche di fagiolo diffuse nel Nord America quella denominata Phaseolus polystachios è la più diffusa. Il nome scientifico del fagiolo di Lima è Phaseolus limensis (altrimenti considerato una varietà della specie Phaseolus lunatus) e quello del fagiolo di Spagna è Phaseolus coccineus.





Libri & manuali:




- I consigli del giardiniere:
Coltivare le varietà migliori di fagiolo nell'orto.



- Ricerca con Google altre informazioni:

- Tutti i libri di orto e ortaggi, su Amazon.it
(Sconti reali fino al 50% e spedizione Gratis!)

- Libri sulla Coltivazione degli ortaggi, su IBS.it
Alcuni libri sugli ortaggi:


Patate, zucche e zucchine provenienti dal Sudamerica e le carote originarie dell'Asia Minore oggi sono diventate alimenti base dei nostri piatti italiani ed europei. Preparate in svariati modi, occupano un posto di primo piano in tante pietanze prelibate oppure costituiscono un gustoso contorno. In questa guida gli autori forniscono informazioni pratiche e indicazioni dettagliate su come coltivarle al meglio nel proprio orto, come prevenire e curare le principali malattie e imparare a distinguere le diverse varietà e saperle conservare nel migliore dei modi.


Coltivare in vaso ortaggi e piante da frutto e aromatiche può dare grandi soddisfazioni, solo che si abbia a disposizione un terrazzo o un balcone soleggiato (o in ogni caso ben illuminato). In questo volume, tutte le varietà più indicate per un rigoglioso orto in città sono elencate e descritte in modo schematico, illustrate con foto e disegni e accompagnate da numerose indicazioni sullo scelta dei vasi e del terriccio, la semina, la messa a dimora, la concimazione e la difesa da parassiti e malattie.







Iscriviti alla newsletter
Orto e Giardino