Voi siete qui: Home > piante da interno > dalla g alla k



  • bricobravo: valore 50?, valido su un carrello minimo di 1500?
    valore 50EURO, valido su un carrello minimo di 1500EURO
    Vedi Tutti i Coupon bricobravo






  • Le Piante da interno dalla A alla Z:
    A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z


    Garofano

    Garofano - Vedi pure la sezione Fiori
    Genere di piante erbacee, perenni, delle Cariofillacee, diffuse nelle regioni mediterranee. Il nome scientifico deriva dal greco e significa 'fiore degli dei'.


    Descrizione

    Specie tipica e' Dianthus caryophyllus, che ha fiore solitario, profumato, con corolla di color rosso-violetto costituita da cinque petali dentellati.
    Per selezione e ibridazione si sono ottenute molte cultivar a fiori doppi e di vari colori. Numerose le specie spontanee presenti in Italia. Si adattano a qualunque tipo di contenitore e in qualunque punto del giardino. Sono molto apprezzate le varieta' nane, adatte sia alle bordure nei giardini sia alle cassette sui balconi. Il fiore, singolo o doppio, ha petalo intero o dentato, mono o bicolore. Puo' essere solitario o riunito in infiorescenze a corimbo, la colorazione varia dal bianco al rosa fucsia.


    Coltivazione

    Il garofano esige esposizione soleggiata, terreno ricco di sostanze organiche e minerali, compatto, calcareo e asciutto.
    Luoghi ben soleggiati. Clima temperato, puo' sopportare qualche lieve gelata. Terreno calcareo o argilloso misto a buona terra di bosco e concime organico maturo con un po' di sabbia. Innaffiature regolari. Qualche concimazione liquida durante il primo sviluppo. Di solito si pianta in autunno, proteggendo con pacciamature o altro, in inverno.
    La fioritura avviene tra fine maggio e fine luglio. Dove le condizioni sono ottimali, puo' fiorire per molti anni.


    Moltiplicazione

    Si moltiplicano con la semina, per mezzo di talea e per divisione dei cespi.
    Facendo radicare in autunno, in sabbia, i germogli laterali bassi tolti agli steli da fiore,
    Le specie annuali vengono seminate in primavera o in cassone nel mese di febbraio, con fioritura dopo 6 mesi.
    Le specie perenni coltivate industrialmente come annuali oltre che con la semina, vengono moltiplicate per talea nel periodo invernale, riparandole con stuoie dal gelo, la fioritura inizia in settembre-ottobre fino alla primavera successiva

    ... vedi scheda completa su garofano



    Gardenia


    Gardenia - Pianta originaria dell'estremo oriente, Cina e Giappone, appartenente alla famiglia delle Rubiacee, nota scientificamente come Gardenia jasminoides.
    Se ne conoscono oltre 60 specie.

    Descrizione della Gardenia
    La Gardenia è una pianta originaria delle regioni tropicali e subtropicali dell'Asia, in particolare della Cina e del Giappone. La Gardenia è ampiamente coltivata come pianta ornamentale per i suoi fiori profumati e per il suo fogliame verde scuro e lucido.

    Le caratteristiche distintive della Gardenia includono:

    Aspetto:
    La Gardenia è un arbusto compatto con foglie verdi scure, ovali e lucide. Può raggiungere un'altezza compresa tra 0,6 e 1,5 metri, a seconda della varietà.

    Fiori:
    I fiori della Gardenia sono tra i suoi tratti più riconoscibili e amati. Sono grandi, bianchi o crema, e molto profumati. Solitamente hanno una forma simile a quella di una rosa o di una camelia, con petali soffici e delicati. I fiori possono essere singoli o doppi, a seconda della varietà.

    Profumo:
    La Gardenia è famosa per il suo intenso profumo, che viene descritto come dolce, floreale e seducente. Il suo aroma è ampiamente utilizzato in profumeria e nella produzione di oli essenziali.

    Colore del fogliame:
    Le foglie della Gardenia sono di un verde scuro brillante e hanno una forma allungata o ovale. Il loro fogliame è solitamente persistente, mantenendo la sua bellezza anche durante l'inverno.

    Cura:
    La Gardenia richiede cure attente per prosperare. E' una pianta amante del sole, quindi preferisce posizioni luminose con almeno alcune ore di luce solare diretta al giorno. Ha bisogno di terreno ricco di sostanze organiche e ben drenato. L'irrigazione regolare è importante, mantenendo il terreno umido ma non eccessivamente bagnato. La Gardenia è sensibile al freddo e può richiedere protezione in climi più freddi.



    Gardenia coltivare



    Utilizzi:
    Oltre ad essere una pianta ornamentale, la Gardenia viene spesso utilizzata come fiore da taglio per composizioni floreali e come pianta da interno in vasi. Il suo profumo viene utilizzato anche nella produzione di profumi, candele profumate e prodotti per la cura del corpo.

    Simbolismo:
    La Gardenia è associata a diversi significati simbolici, tra cui l'amore puro, l'eleganza, la grazia e la bellezza. I suoi fiori sono spesso presenti nei bouquet nuziali e nelle decorazioni floreali per occasioni speciali.

    In conclusione:
    la Gardenia è una pianta ornamentale apprezzata per la bellezza dei suoi fiori profumati, il suo fogliame lucido e il suo simbolismo romantico. Richiede cure attente, ma la sua presenza può portare un tocco di eleganza e raffinatezza a giardini, balconi e interni.



    Libri & manuali:

    ... vedi scheda completa su gardenia



    Geranio

    Geranio - Esistono quasi 400 specie di Geranium che crescono in luoghi aridi, freschi, boschi, pascoli, paludi, ecc., non e' quindi difficile trovare quelle piu' adatte al nostro clima e al suolo del nostro giardino.

    Coltivarli non e' difficile, nascono infatti facilmente dai semi. La semina va fatta in substrato di sabbia e torba, in cassetta, in primavera, ripicchettando in suolo ben drenato ed esposto al sole, o in semiombra se si e' al Sud, ma mai all'ombra completa.

    Esaurita la prima fioritura si recidono i rami esauriti per stimolare una seconda emissione di rami fioriferi.
    In autunno, si pota corto l'intero cespuglio per favorire un rafforzamento della pianta che presentera' una vegetazione piu' compatta in primavera.
    In autunno e primavera, poi, i vecchi cespugli possono dividersi, ottenendo nuove piante da ripiantare subito.
    Tra i nemici, attenzione alle lumache.

    Libri & manuali:

    ... vedi scheda completa su geranio



    Gerbera
    Gerbera - Pianta originaria dell'Africa e dell'Asia orientale, fa parte della famiglia delle Compositae.
    Ne esistono circa 70 specie di perenni, erbacee, semirustiche; sono particolarmente adatte per la produzione di fiori da recidere.

    Si coltivano facilmente in tutte le regioni a clima mite. le gerbere possono essere coltivate all'aperto, nelle regioni caratterizzate da clima mite durante tutto l'anno, oppure in appositi contenitori, nelle regioni piu' fredde.

    L'importante e' aver cura di collocarle in una posizione soleggiata e ben riparata; se, durante il periodo invernale, vengono ritirate all'interno e' necessario porle in ambienti illuminati, dove la temperatura non scenda al di sotto di 5-7 gradi.

    Il terreno deve essere ben drenato, leggero e sabbioso.
    La concimazione deve essere, di regola, effettuata in primavera.

    ... vedi scheda completa su gerbera



    Giglio

    Giglio - (vedi pure la sezione fiori)
    Genere di piante della famiglia delle Gigliacee (Lilium), con bulbi sotterranei squamosi e fiori grandi, profumati, solitari o in infiorescenze.

    Nell'uso comune s'intende per giglio particolarmente Lilium Candidum o Giglio di S. Antonio, con grandi fiori candidi, profumatissimi.

    In Italia sono spontanei: Lilium Bulbiferum o giglio rosso, con fiori giallo-aranciati, delle Alpi e dell'Appennino settentrionale;
    Lilium Martagon o giglio martagone o riccio di dama, con fiori roseo-vinosi, delle zone montane;
    Lilium pomponium, con fiori rossi a punti neri interni, proprio delle Alpi Marittime

    Libri & manuali:

    ... vedi scheda completa su giglio



    Guzmania

    Guzmania - Famiglia: Bromeliaceae.
    Il genere Guzmania raggruppa circa 100 specie di piante sempreverdi, per lo piu' epifite, che cioe' necessitano di altre piante come sostegno su cui crescere e svilupparsi.

    E' una pianta sempreverde caratterizzata da foglie lanceolate con margine intero, appuntite e abbastanza rigide.
    Le foglie sono disposte a rosetta e formano una cavita' che immagazzina l'acqua.
    Il colore delle foglie e' verde lucido e si differenzia dal colore delle brattee rosse che circondano i piccoli fiori gialli raggruppati in un'infiorescenza.
    I fiori appaiono in primavera-estate.

    Nel periodo invernale si mantiene in buone condizioni se posta nei luoghi piu' caldi della casa, ad una temperatura compresa tra i 18 e i 24 gradi, sempre che ci sia una elevata umidita' ambientale.
    Moderare le annaffiature perche' per effetto della scarsa illuminazione, propria del periodo invernale, la pianta tenderebbe ad allungarsi assumendo un aspetto pallido e antiestetico.

    ... vedi scheda completa su guzmania



    Hebe

    Hebe - Hebe Scrofulariaceae.
    Un cespuglio sempreverde resistente e fiorifero, richiede luoghi molto arieggiati.
    Fiori a spiga nei colori dal rosa, al porpora e al viola.

    Originarie della Nuova Zelanda le specie appartenenti al genere Hebe, sono meno di ottanta, sono tutte piante arbustive sempreverdi.
    Facili da coltivare, adatte a formare siepi bordure e macchie, hanno grande resistenza al vento e alla salsedine.

    Riproduzione:
    Prelevare getti dell'anno con porzione di ramo portante da mettere a radicare in serra fra giugno e luglio.

    ... vedi scheda completa su hebe



    Heuchera

    Heuchera - Pianta perenne sempreverde.
    Foglia larga 6-8 cm, di colore verde, riflessi color argento sul retro, e' arrontondata a 5 lobi.

    Fiore campanulato, piccolo, raggruppato in lunghe pannocchie, di colore variante tra il rosso e il rosa.

    Links su Heuchera:

    ... vedi scheda completa su heuchera



    Hoya


    Hoya - (Fiore di cera)
    Famiglia: Asclepiadaceae.
    Il genere Hoya comprende circa 70 specie, conosciute con il nome di "fiori di cera" per la struttura cerosa delle foglie e dei fiori.

    Caratteristiche e descrizione della Hoya
    Pianta rampicante con foglie carnose di colore verde scuro, lucide, e fiori profumati a forma di
    stella raccolti in infiorescenze a ombrella, di colore bianco o rosa pallido con centro rosso.

    Fioritura da maggio a settembre su piante di almeno due anni. La pianta produce alcuni germogli nudi che in un secondo momento si ricoprono di foglie. Questa pianta e' particolarmente adatta a ricoprire superfici verticali sulle quali e' in grado di aderire senza supporti.

    Hoya, nota anche come pianta della cera o fiore di porcellana, è un genere di piante tropicali appartenenti alla famiglia delle Apocynaceae. Sono conosciute per le loro foglie spesse e cerose e per i loro fiori profumati a forma di stella, che crescono in gruppi. Le piante di Hoya possono variare di dimensioni, alcune specie crescono come rampicanti, mentre altre hanno un portamento più compatto e cespuglioso. Sono apprezzate per il loro fogliame attraente e i bellissimi fiori, che possono essere di colore rosa, bianco e rosso.

    Cura e coltivazione della Hoya
    Le piante di Hoya sono relativamente facili da curare e sono adatte sia per la coltivazione interna che esterna. Preferiscono la luce indiretta brillante e dovrebbero essere protette dalla luce solare diretta, poiché potrebbe bruciare le foglie. Il terreno deve essere ben drenante e leggermente acido. Le piante di Hoya sono tolleranti alla siccità e dovrebbero essere annaffiate con parsimonia, lasciando asciugare il terreno tra un'irrigazione e l'altra. Beneficiano anche di una regolare concimazione durante la stagione di crescita. La potatura può aiutare a mantenere una forma compatta e favorire una fioritura più abbondante.



    Hoya coltivare



    Le varietà più popolari di Hoya
    Alcune delle varietà più popolari di Hoya includono Hoya carnosa, Hoya kerrii, Hoya pubicalyx e Hoya bella.

    Hoya carnosa, nota anche come pianta del cordone indiano, ha foglie cerose e attorcigliate e produce gruppi di fiori rosa o bianchi.
    Hoya kerrii, comunemente conosciuta come pianta del cuore, ha foglie a forma di cuore ed è spesso venduta come talea di una singola foglia.
    Hoya pubicalyx è una pianta rampicante vigorosa con foglie verdi scure che produce gruppi di fiori profumati di colore marrone. Hoya bella è una varietà compatta con foglie piccole e rotonde che produce gruppi di fiori bianchi con un centro rosa.

    Propagazione della Hoya
    Le piante di Hoya possono essere propagate attraverso vari metodi, tra cui talee di stelo, talee di foglie e stratificazione. Le talee di stelo sono il metodo più comune e prevedono il prelievo di una talea da una pianta sana e matura e la sua radicazione in un substrato ben drenante. Le talee di foglie possono essere ottenute rimuovendo una foglia sana e posizionandola in un substrato umido. La stratificazione comporta la piegatura di un ramo flessibile e l'interramento di una sezione nel terreno, consentendo lo sviluppo delle radici prima di separarlo dalla pianta madre.

    Problemi comuni nella coltivazione della Hoya e soluzioni
    Alcuni problemi comuni nella coltivazione di Hoya includono l'eccessiva irrigazione, che può causare la marciume delle radici, e la mancanza di umidità, che può provocare la caduta delle foglie. Per evitare l'eccessiva irrigazione, è importante lasciare asciugare il terreno tra un'irrigazione e l'altra e assicurarsi un buon drenaggio. Aumentare i livelli di umidità attraverso la nebulizzazione delle foglie o posizionando la pianta su un vassoio con ghiaia e acqua può aiutare a prevenire la caduta delle foglie.

    Hoya come pianta ornamentale da interno
    Le piante di Hoya sono scelte popolari per la decorazione interna grazie al loro fogliame attraente e ai fiori a lunga durata. Possono essere coltivate in cesti appesi o addestrate a rampicanti su tralicci o pali di muschio. Le piante di Hoya sono anche conosciute per le loro proprietà di purificazione dell'aria, contribuendo a migliorare la qualità dell'aria interna.

    Fioritura della Hoya
    Le piante di Hoya producono gruppi di fiori profumati a forma di stella. I tipi di fiori e i periodi di fioritura possono variare a seconda della specie e della varietà. Alcune piante di Hoya producono fiori bianchi o crema, mentre altre hanno fiori rosa, rossi o viola. I periodi di fioritura possono durare da alcune settimane a diversi mesi, a seconda della specifica pianta di Hoya.



    Hoya pianta



    Requisiti di luce e posizionamento per la Hoya
    Le piante di Hoya preferiscono la luce indiretta brillante. Possono tollerare un po' di luce solare diretta, specialmente al mattino o nel tardo pomeriggio, ma dovrebbero essere protette dal sole intenso a mezzogiorno.
    Posizionarle vicino a una finestra rivolta a nord o a est è ideale. Se coltivate in interni, possono prosperare anche sotto luci fluorescenti.

    Utilizzo della Hoya in composizioni di giardini verticali
    Le piante di Hoya possono essere utilizzate in composizioni di giardini verticali, come pareti verdi o giardini appesi. Il loro portamento rampicante o arrampicante le rende adatte per aggiungere verde e interesse visivo agli spazi verticali. Possono essere coltivate in cesti appesi o fissate su un traliccio o un palo di muschio.

    Benefici per la salute e utilizzi tradizionali della Hoya
    Sebbene le piante di Hoya siano principalmente coltivate per il loro valore ornamentale, si ritiene che abbiano anche alcuni benefici per la salute.

    Nella medicina tradizionale, le piante di Hoya sono state utilizzate per le loro proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e cicatrizzanti. La linfa di alcune specie di Hoya è stata utilizzata per trattare condizioni della pelle, ustioni e punture di insetti. Tuttavia, è importante notare che sono necessarie ulteriori ricerche scientifiche per confermare questi utilizzi tradizionali.

    ... vedi scheda completa su hoya



    Ibisco


    Ibisco - Pianta appartenente al gruppo delle malvaceae, originaria della Cina.

    Si tratta di un genere di oltre 300 specie di piante erbacee, annuali e perenni, arbusti o piccoli alberi.
    Alcune specie sono sempreverdi, altre decidue.

    Caratteristiche e descrizione dell'Ibisco
    L'Ibisco è una pianta ornamentale nota per i suoi fiori grandi e vistosi. Appartiene alla famiglia delle Malvaceae e comprende diverse specie, tra cui:
    l'Hibiscus rosa-sinensis,
    l'Hibiscus syriacus e
    l'Hibiscus moscheutos.

    Le piante di Ibisco possono essere arbusti o alberi a foglia caduca o sempreverdi, a seconda della specie. Le foglie sono verdi e lucide, spesso lobate o dentate. I fiori dell'Ibisco possono essere di diversi colori, tra cui il rosso, il rosa, il bianco, il viola e l'arancione. Sono grandi e a forma di campana o di tromba, con cinque petali distinti.

    Coltivazione e cura dell'Ibisco
    L'Ibisco è una pianta facile da coltivare, ma richiede alcune cure specifiche. Preferisce un terreno ben drenato e ricco di sostanza organica. è importante mantenere il terreno umido ma non troppo bagnato, in quanto l'Ibisco può essere sensibile all'eccesso di acqua.

    La pianta ha bisogno di una buona esposizione al sole per fiorire abbondantemente, ma può tollerare anche una leggera ombra. Durante la stagione di crescita, è consigliabile fertilizzare l'Ibisco con un concime a rilascio lento. La potatura può essere effettuata per controllare la forma della pianta e rimuovere i rami morti o danneggiati.



    Ibisco coltivare



    Le varietà più comuni di Ibisco
    Ci sono molte varietà di Ibisco disponibili, ognuna con caratteristiche e colori dei fiori diversi.
    L'Hibiscus rosa-sinensis è una delle varietà più comuni e presenta fiori di diverse tonalità di rosso, rosa e arancione.
    L'Hibiscus syriacus, noto anche come Ibisco cinese, ha fiori bianchi, rosa o viola e foglie verdi scure.
    L'Hibiscus moscheutos, chiamato anche Ibisco palustre, ha fiori grandi e vistosi di colore rosa, bianco o viola.

    Propagazione dell'Ibisco
    L'Ibisco può essere propagato attraverso vari metodi, tra cui talee, semi e innesti.
    La propagazione per talee è il metodo più comune e prevede il prelievo di una talea da una pianta sana e il suo radicamento in un substrato umido.
    I semi di Ibisco possono essere raccolti dai frutti maturi e seminati in un terreno ben drenato.
    L'innesto può essere utilizzato per propagare varietà specifiche di Ibisco, unendo un ramo di una varietà desiderata a una pianta di base.

    Problemi comuni nella coltivazione dell'Ibisco e soluzioni
    Alcuni problemi comuni nella coltivazione dell'Ibisco includono l'attacco di parassiti come gli afidi e le cocciniglie, la comparsa di malattie fungine come la ruggine e il marciume delle radici, e la mancanza di fioritura.

    Per combattere gli afidi e le cocciniglie, è possibile utilizzare un insetticida naturale o lavare le piante con acqua e sapone.
    Le malattie fungine possono essere prevenute attraverso una buona circolazione dell'aria e l'uso di fungicidi.

    Per stimolare la fioritura, è importante fornire alla pianta una buona esposizione al sole e una corretta alimentazione.

    La fioritura dell'Ibisco
    L'Ibisco fiorisce durante la stagione calda, di solito in primavera o in estate. I fiori possono durare da pochi giorni a diverse settimane, a seconda della specie e delle condizioni di coltivazione. I colori dei fiori possono variare a seconda della varietà, ma spesso sono vivaci e vistosi.

    Esigenze di luce e posizionamento per l'Ibisco
    L'Ibisco preferisce una posizione soleggiata o parzialmente ombreggiata.
    Ha bisogno di almeno 6-8 ore di luce solare diretta al giorno per fiorire abbondantemente. Se coltivato in interni, l'Ibisco richiede una buona illuminazione artificiale, come lampade fluorescenti o a LED.



    Ibisco pianta



    Uso dell'Ibisco in giardini e paesaggi
    L'Ibisco è ampiamente utilizzato in giardini e paesaggi come pianta ornamentale. Può essere coltivato come arbusto, albero o come pianta da vaso.

    Le varietà più basse di Ibisco sono adatte per bordure e aiuole, mentre le varietà più grandi possono essere utilizzate come punto focale in giardini o parchi. L'Ibisco può anche essere coltivato in contenitori e posizionato su terrazze o balconi.

    Benefici per la salute e usi tradizionali dell'Ibisco
    L'Ibisco è stato utilizzato nella medicina tradizionale per le sue proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e diuretiche.

    Le foglie e i fiori dell'Ibisco sono stati utilizzati per preparare tisane e infusi che possono aiutare a ridurre l'infiammazione, abbassare la pressione sanguigna e favorire la diuresi.
    Tuttavia, è importante consultare un professionista della salute prima di utilizzare l'Ibisco per scopi medicinali.

    Simbolismo e significato dell'Ibisco nelle diverse culture
    L'Ibisco ha un significato simbolico diverso nelle diverse culture. In molte culture tropicali, l'Ibisco è considerato un simbolo di bellezza e amore.

    Nelle Hawaii, l'Ibisco è il fiore nazionale e rappresenta la fragilità e la bellezza delle isole. In alcune culture asiatiche, l'Ibisco è considerato un simbolo di femminilità e grazia. Inoltre, l'Ibisco è spesso associato alla dea Kali nella cultura indiana e viene utilizzato in cerimonie religiose e rituali.

    ... vedi scheda completa su ibisco



    Impatiens

    Impatiens - Famiglia: Balsaminaceae.
    Il genere Impatiens comprende circa 800 specie di piante erbacee, annuali e perenni, caratterizzate da fusto acquoso e con fiori in parte coperti dalle foglie.

    Sono piante che crescono velocemente e resistenti alle malattie.
    Piante erbacee caratterizzate da foglie ovali, con margine dentato e di colore verde lucido; fiori doppi, semidoppi o semplici, profumati e di colore bianco e rosso, violetto, rosso, rosa, bianco e viola; i fiori appaiono da giugno a settembre.

    ... vedi scheda completa su impatiens



    Kalanchoe

    Kalanchoe - (Calancoe)
    Famiglia: Crassulaceae.
    Il genere Kalanchoe comprende circa 130 specie di piante per la maggior parte succulente.

    Sono molto apprezzate per le belle foglie e la bella fioritura durante il periodo invernale.
    Foglie carnose, triangolari, di colore verde scuro, con margini piu' o meno dentati e di lunghezza variabile a seconda della specie

    ... vedi scheda completa su kalanchoe



    Kentia

    Kentia - (kenzia) Si tratta di due specie di palme sempreverdi, coltivate per il loro folto e ornamentale fogliame.

    Sono bellissime piante da vaso e possono raggiungere in appartamento anche i tre metri di altezza.
    La pianta ha origine dall'isola Lord Howe.
    Sono assai sensibili al freddo e richiedono una temperatura minima di 16-18 gradi.

    Questa pianta deve essere bagnata abbondantemente in estate e molto raramente in inverno.
    Durante la stagione estiva, se possibile, si consiglia di posizionare la Kentia all'esterno in zona luminosa, ma non troppo soleggiata.

    Rinvaso ogni due anni, preferibilmente nel periodo primaverile, utilizzando terreno ben drenato e ricco di sostanze organiche.
    Le piante adulte della varieta' forsteriana producono mazzi ramificati di spighe di fiorellini di colore verde - marrone.

    ... vedi scheda completa su kentia






    Guida pratica sulla coltivazione della forsythia: il fiore che annuncia l\'arrivo della primavera


    La forsythia un fiore che incanta con la sua bellezza e il suo colore vivace, segnando l'arrivo della primavera con i suoi fiori gialli brillanti. Se sei un appassionato di giardinaggio e desideri aggiungere un tocco di primavera al tuo spazio verde, coltivare la forsythia potrebbe essere la scelta perfetta.

    VAI AL SITO


    Aglio sempre fresco tutto l\'anno: come coltivarlo in casa, tutti i passaggi


    L'aglio è un ingrediente versatile e salutare che viene utilizzato in molte ricette tradizionali. Ma cosa succede se desideri avere aglio fresco tutto l'anno senza doverlo acquistare costantemente? La soluzione è semplice: coltivarlo in casa!

    VAI AL SITO


    I 7 frutti che migliorano la pelle del viso, donandole luminosit, morbidezza e chiarezza


    La cura della pelle è un aspetto fondamentale per mantenere un aspetto giovane e sano. Oltre ai prodotti cosmetici tradizionali, la natura ci offre una vasta gamma di ingredienti naturali che possono migliorare la salute e l'aspetto della nostra pelle.

    VAI AL SITO


    La Passiflora: la pianta della passione, come coltivarla e prendersene cura


    La Passiflora, nota anche come fiore della passione, una pianta rampicante originaria dell'America tropicale. Questa pianta apprezzata per la sua bellezza unica e per la sua capacit di crescere rapidamente, rendendola una scelta popolare per chi desidera creare una parete verde o un'area fiorita in giardino. In questo articolo, ti forniremo una guida completa su come piantare, coltivare e prenderti cura della Passiflora.

    VAI AL SITO


    Le nuove offerte Geox con sconti fino al 70%


    Una vasta selezione di prodotti scontati, dove trovare abbigliamento, scarpe, accessori e molto altro ancora a prezzi convenienti.


    Non perdere l'opportunit di visitare questa pagina e approfittare delle offerte esclusive disponibili.


    Acquista ora e risparmia sui tuoi acquisti di moda!

    VAI AL SITO


    - Vedi tutte le News
    - Iscriviti al canale Telegram